Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma

Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma

Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma

Ara Pacis di Augusto Roma | highlights di Roma e della Città del Vaticano, Musei Vaticani. Offerte speciali per organizzare visite guidate private ufficiali per singoli, grandi o piccoli gruppi. Una selezione dei migliori tour di Roma e del Vaticano compresi i biglietti skip the line e ingressi esclusivi per entrare nei più importanti musei e gallerie d'arte di Roma. Non esitate a contattarci per prenotare il vostro tour o vacanza a Roma.

Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma
Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma

L'Ara Pacis è considerata uno dei monumenti più importanti dell'inizio dell'Impero, eretto nove anni a.C. in onore dell'imperatore Augusto, al suo ritorno dalla Gallia e dalla Spagna, e in commemorazione della pace ristabilita da questo imperatore nel mondo romano.
Il primo bassorilievo a destra che abbiamo entrando nel monumento è ritenuto dagli storici rappresentare un episodio narrato da Virgilio nel 3rd libro dell'Eneide. Raffigura Enea alla fine del suo peregrinare per il mondo, nell'atto di offrire un sacrificio. Davanti a lui ci sono 2 Camilli (servi per il sacrificio) uno dei quali conduce una scrofa che sta per essere offerta. In alto, dietro i servi, c'è un piccolo tempio ai Penati (o divinità domestiche). Anche se non ben conservato, questo bassorilievo è considerato la parte migliore dei monumenti.
I lunghi bassorilievi sul lato di via Ripetta rappresentano la cerimonia di consacrazione del monumento, avvenuta il 4 luglioil 13 a.C. al ritorno dell'imperatore dalla sua campagna vittoriosa. Solo alcuni frammenti sono conservati della prima parte della processione religiosa, e si crede che questi chi è visto con la testa coperta da una toga. Le figure immediatamente dietro Augusto, che succedette all'imperatore al trono. Seguono i cosiddetti Flamini, distinti dal peculiare berretto sacerdotale, poi viene un sacerdote pagano "vittorioso", distinguibile per l'ascia che porta sulla spalla.
La prossima figura è ritenuta essere Agrippa il grande ammiraglio e generale, il genero dell'imperatore.
Accanto a lui c'è una giovane donna, che si crede essere Giulia, la bella figlia dell'imperatore e moglie di Agrippa. Tra di loro c'è uno dei loro due figli, Lucio o Caio. La donna sullo sfondo, la cui mano è appoggiata sulla testa del bambino, si crede sia Livia, moglie dell'imperatore e madre di Tiberio.
La figura di un giovane vicino a Giulia si crede sia un altro ritratto di Tiberio che, dopo la morte di Agrippa, divenne il terzo marito di Giulia.
Altri membri della famiglia imperiale sono rappresentati sull'altra lastra, dove due figure che stanno una di fronte all'altra sono riconosciute dalla maggioranza degli studiosi come Antonia, la figlia minore di Marco Antonio, e Ottavia, sorella di Augusto. L'uomo è ritenuto essere Claudio Druso, il secondo figlio di Livia, figliastro di Augusto.

Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma
Ara Pacis di Augusto Roma | Altare della Pace di Augusto | Tour Privati Esclusivi di Roma

Il bambino è forse Germanico. Sul lato dell'uscita c'è una bella figura di donna con un bambino in mano; quello a destra è rappresentato mentre gioca con un mazzo di frutta, l'altro si arrampica sul petto della donna.

Le altre due figure che vediamo sul lato rappresentano due ninfe, quella a sinistra è la ninfa dei fiumi con un cigno, l'altra è la ninfa del mare, seduta su un mostro marino.
Questa figura, secondo alcuni storici, si crede che sia Tellus (la dea della Terra) mentre altri pensano che rappresenti l'Italia.
Il frammento di una figura sull'altro lato dovrebbe rappresentare Roma.
Gli altri bassorilievi sul lato del Tevere rappresentano la continuazione della processione religiosa, ma non c'è speranza o possibilità di identificare i diversi personaggi perché tutte le teste originali furono rotte alla sua scoperta, e quelle attuali sono state create da artisti nel 18il secolo.

TOUR A ROMA

Siamo Social su:

it_IT