Castel Sant'Angelo Roma | Museo e Mausoleo di Adriano Visite guidate ufficiali

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours

Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Castel_Sant_Angelo
Castel_Sant_Angelo

Castel Sant'Angelo - Mausoleo di Adriano, costruito dall'imperatore Adriano (130-135) dopo il suo ritorno dai suoi numerosi viaggi in tutto l'impero romano e probabilmente ispirato dalla famosa tomba che la regina Artemisia aveva eretto in onore di suo marito "Mausolo" il re di Caria, che Adriano aveva visto nel corso dei suoi viaggi.
La tomba, così come il ponte, fu costruita secondo il progetto dell'architetto Detrianus; alcuni archeologi suppongono che il ponte fosse un tempo sormontato da un baldacchino di bronzo. Non meno di ventuno membri della famiglia imperiale degli Antonini furono sepolti in questo mausoleo il cui abbandono iniziò con la morte di Settimio Severo.
Quando l'imperatore Aureliano costruì le sue mura nel 270, la tomba era uno dei tanti edifici che erano incorporati nel sistema di fortificazione della città, ma fu solo al tempo di Onorio (423) che probabilmente fu convertito in una fortezza per la prima volta.
Tomba di imperatori, fortezza, residenza di principi e papi del re, tribunale politico, luogo di esecuzione di papi, cardinali e personaggi eminenti e ultimamente caserma e museo, riprende e contiene la storia della Roma pagana, cristiana e moderna di circa diciotto secoli.

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Il nome attuale di Castel Sant'Angelo deriva da una tradizione ecclesiastica che narra che nel 590, mentre Papa Gregorio Magno stava guidando una processione penitenziale verso la Chiesa di San Pietro, per fermare la peste, ebbe, mentre era sul ponte, la visione di San Michele Arcangelo, sulla cima del castello, che mostrava una spada insanguinata come promessa della cessazione della peste. La tradizione aggiunge che dopo l'apparizione, la peste cessò come per incanto. Per commemorare questo evento, la statua di San Michele fu eretta sulla cima del castello; da qui il suo nome.
Il X secolo, il periodo più turbolento del Medioevo, è forse il più importante nella storia politica e militare del castello, quando vi abitarono Teodora, Marozia e Alberico e durante il quale si succedettero al trono di San Pietro ventiquattro papi, molti dei quali morirono di morte violenta nel castello. Guida ufficiale di Roma, Tour della città di Roma a piedi.
Nicola III, nel 1277, si dice che sia stato il primo papa a trasferire la residenza papale dal Laterano al Vaticano, a causa della sua vicinanza al castello. Da questo periodo fu tenuta dai papi, che costruirono il passaggio fortificato che unisce la residenza papale con la fortezza, dove i papi potevano trovare un posto sicuro di rifugio in caso di pericolo. Da allora è stata per molti secoli la fortezza più importante della città tenuta dal partito più potente di Roma, poiché il suo possesso significava il possesso della città. Il più antico scrittore che ha descritto la tomba è Procopio, che la vide nel VI secolo quando il mausoleo era ancora parzialmente coperto da blocchi di marmo pario, strettamente incastrati insieme senza alcuna malta, il suo basamento era quadrato con quattro lati uguali, una pietra per tutta la lunghezza. La parte superiore era ornata da marmi preziosi, bassorilievi, statue greche e romane raccolte dall'imperatore nei suoi viaggi in tutto il mondo romano; nei quattro angoli gruppi di uomini e cavalli in bronzo dorato.
Tra gli ornamenti, c'erano iscrizioni in onore dei diversi membri della famiglia imperiale sepolti in esso. L'intero edificio era circondato da una ricca ringhiera di bronzo sormontata da pavoni, uno dei quali è ora conservato in Vaticano. Nel 12il secolo, il papa inglese Adriano IV fece imprigionare qui Arnoldo Da Brescia prima di essere bruciato vivo; anche Benvenuto Cellini l'ha imprigionata con l'accusa di aver rubato alcune gemme della tiara del papa ma in realtà per l'odio che il papa e suo nipote avevano per lui. È molto difficile descrivere la vicenda storica del castello, che richiederebbe un grande volume a se stesso; così possiamo solo riservare un piccolo spazio per la sua storia e per la descrizione del suo interno. Guida ufficiale di Roma, Tour di Roma a piedi.

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

All'interno di Castel Sant'Angelo, appena entrati ci troviamo nel "ambulacro" o passaggio scavato nel 13il secolo per ordine di papa Bonifacio IX, nella base della tomba che corre tutto intorno all'edificio. A sinistra, in basso, vediamo le cantine sepolcrali, dove furono sepolti diversi membri della famiglia imperiale degli Antonini. Queste camere, nel Medioevo, furono usate come prigioni di stato, magazzini, ecc. Come testimoniano i resti esistenti.
Più avanti, a sinistra, troviamo un piccolo museo, contenente frammenti degli ornamenti originali della tomba, una parte del fregio che circondava la parte superiore del mausoleo, mattoni con segni di mattoni dell'epoca, e un modello della tomba, secondo la ricostruzione del Prof. Borgatti, che dà un'idea molto buona della forma originale del mausoleo. Guida di Roma.
Ritornando sui nostri passi raggiungiamo il "tourniquet", attraverso il quale entriamo nel castello; girando a sinistra vediamo l'originale ingresso romano al Mausoleo, un tempo tutto rivestito di marmo e ornato da un pavimento a mosaico ì, in fondo al quale si trova una nicchia, originariamente contenente la statua dell'imperatore Adriano.
Procedendo a destra, si passa attraverso l'originale salita a spirale romana che descrivendo un cerchio completo porta alla cantina sepolcrale dell'imperatore.
Quattro aperture o pozzi d'aria di forma piramidale, ad uguale distanza l'uno dall'altro, servivano a dare luce e ventilazione al corridoio; anche queste aperture furono convertite nel Medioevo in orribili prigioni, i prigionieri essendo calati dall'alto.
Alla fine di questo corridoio, si passa attraverso l'ascensore dell'epoca di Papa Clemente XII, che porta agli appartamenti papali; i grandi fagioli di legno, con le scanalature per guidare l'ascensore su e giù, sono ancora in situ.
Qui vediamo un altro passaggio che trafigge la tomba diametralmente da nord a sud e che attraversa anche la camera sepolcrale. Questa consiste in una stanza quadrata larga circa 27 piedi, con nicchie in cui si trovano i sarcofagi di Adriano, di sua moglie Sabina e di Antonino Pio. Queste nicchie erano originariamente sormontate da ricchi baldacchini (come dimostra il profondo taglio nelle pareti) e la stanza era decorata con ornamenti in bronzo e oro. Il pavimento era di marmo pario, le cui tracce sono ancora visibili. Il fonte battesimale nella chiesa di San Pietro si crede che sia il coperchio del sarcofago in cui riposavano i resti dell'imperatore Adriano.

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

La tomba è attraversata da un ponte moderno che impedisce l'intera ispezione della camera sepolcrale. Questa è l'unica parte del mausoleo che, sebbene privata della sua decorazione originale, ci è stata tramandata intatta per dare un'idea della grandezza della costruzione romana, costruita con grandi blocchi di travertino. Le pareti erano decorate con i migliori marmi, come dimostrano i fori che servivano a fissare le lastre di marmo.
La cantina è chiusa da una porta di legno molto grande e forte, con un'apertura abbastanza grande da permettere il passaggio di una persona. Su ogni lato ci sono due aperture piramidali (forate attraverso lo spessore delle pareti) dove i cannoni potevano essere sparati, formando così una difesa molto efficace alla fortezza. Procedendo attraverso il passaggio alla fine di esso si gira a sinistra, dove si vede una porta che dà accesso a un'orribile prigione che riceve aria e luce attraverso una piccola apertura; si dice che questa sia la prigione di Giuseppe Balsamo (Giuseppe Balsamo) il famoso conte Cagliostro. Secondo altri, questa era una prigione temporanea per i criminali appena arrivati e i delinquenti politici che erano stati destinati al castello, o che dovevano essere processati dal tribunale che amministrava la giustizia nel castello.
Un po' più in là, il:
Corte delle palle nel prossimo ingresso. Si chiama così per le palle di catapulta che vediamo ammassate intorno. Di fronte all'entrata c'è la piccola facciata della cappella di San Michele Arcangelo, nella quale entreremo dalla sala di Papa Paolo III. La facciata attribuita a Michelangelo, che la disegnò per Papa Leone X, è decorata con due piccole nicchie che ricordano la Tomba Medicea di Firenze.
A sinistra è visibile il vecchio angelo che un tempo sormontava il mausoleo e che fu sostituito, nel 1753, da uno di Peter Vershaffelt, visibile ora in cima. L'angelo è attribuito a Raffaello da Montelupo.

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Nella prima stanza, a destra dell'entrata del cortile, vediamo la guardia del corpo per la difesa del passaggio e della parte superiore della fortezza; nelle tre stanze successive, c'è un'armeria che mostra lo sviluppo delle armi dalla preistoria fino al 19il secolo.
La prima porta a sinistra dà accesso alla Sala del Papa Clemente VIII, questo è un piccolo museo della fortezza e contiene molte iscrizioni e stemmi di diversi papi e un interessante camino, che si trovava una volta all'entrata del castello, ora demolito. Al centro di questa sala, ci sono quattro ricostruzioni, ad opera del Prof. Borgatti, del Castello com'era in vari periodi.
Fissati sui muri i visitatori noteranno un gran numero di stemmi di diversi papi interamente cancellati;
Quest'opera di distruzione è dovuta ai soldati della repubblica francese, che vedevano nei papi il più grande nemico della loro forma di governo.
Nella sala a sinistra, vediamo incisioni e disegni che rappresentano il Castello nei suoi diversi periodi.
Ritirando i passi si passa, di fronte nel:
Sala di Giustizia che occupa il centro dell'edificio, sopra la tomba di Adriano che abbiamo già visto. La sala è così chiamata perché fu usata come tribunale al tempo dei papi Giulio II e Paolo III, ora è trasformata in una piccola armeria, dove si conserva una collezione di diverse armi, bombarde, lance, spade, ecc. Tutte trovate dentro e intorno al castello.
Successivamente, entriamo nel:

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Sala di Apollo una grande sala che prende il nome dalla decorazione del soffitto che illustra il mito di Apollo attribuito a Giovanni da Udine e Perin del Vaga. Al centro del soffitto c'è lo stemma di Papa Paolo III Farnese, che possiamo vedere anche nel camino in fondo alla sala. Guida ufficiale di Roma, Tour della città a piedi.
Sulla destra c'è il:
Cappella di San Michele Arcangelo, la cui facciata si trova nel cortile esterno.
La cappella è una ricostruzione e modifica di una precedente che si suppone sia stata costruita da papa Benedetto IV, verso il 900, e ricostruita da Benedetto IX (1033.1044); quella attuale risale probabilmente a questo periodo, ma ha subito alcune modifiche nel 16il secolo e fu alterato allo stato da Pio VII.
Uscendo dalla sala dalla porta di fronte alla cappella, raggiungiamo la:
L'appartamento di papa Clemente VII era composto da due stanze: questo era l'appartamento occupato da questo papa durante il sacco dei Borboni, nel 1527.
Girando a destra entriamo nel:
Cortile di Alessandro VI o del teatro chiamato così dal fatto che questo cortile era usato, al tempo di Clemente X, come teatro. A sinistra si trova un "puteale", o bocca di pozzo, molto bello e interessante, dell'epoca di Papa Alessandro VI, il cui stemma è ancora in buono stato di conservazione; serviva per tirare su l'acqua dalla cisterna in basso. Il "puteale" deve la sua conservazione al fatto di essere stato, fino a pochi anni fa, nascosto e inglobato in una costruzione successiva, recentemente demolita.
All'ingresso a destra:
Stanza del pipistrello di Papa Clemente VII ornata con interessanti affreschi e stucchi di Giulio Romano, l'allievo di Raffaello; avendo anche un apparato di riscaldamento sul sistema delle terme di Pompei.
Ritornando al cortile vediamo una porta sulla destra che conduce al:

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Prigioni. Queste orribili tombe per persone vive hanno un grande interesse addizionale dalla tradizione che le indica come la prigione di molti personaggi eminenti come Benvenuto Cellini, Beatrice Cenci, la sua matrigna Lucretia Petrini (accusata di aver assassinato il loro parente padre e marito), il cardinale Caraffa, ecc. L'ultima prigione, alla fine del corridoio, si dice che sia proprio quella dove fu rinchiuso Giordano Bruno prima di essere bruciato vivo in "Campo Dei Fiori". La prossima è indicata come la prigione del cardinale Caraffa e di Lucrezia Petroni, la successiva come quella di Beatrice Cenci. Queste due signore furono senza dubbio confinate nel Castello per qualche tempo prima di essere trasferite nell'altra prigione di Corte Savella.
Tra coloro che morirono qui ci fu Fra Benedetto da Trojano un ardente seguace di Savonarola e delle sue dottrine, sepolto vivo in queste segrete, e condannato a morire di fame per ordine di Papa Clemente VII.
Before going out pass through the:
I depositi di olio consistono in una grande stanza con ottantaquattro grandi giare di olio, che più che per nutrire la guarnigione serviva in caso di attacco per versarlo bollente sulle teste degli assedianti. Intorno sono visibili anche i silos che più tardi furono convertiti in prigioni. Nelle aperture che vediamo sotto alcune delle prigioni sono state trovate delle ossa, il che porta gli antiquari a credere che a volte i prigionieri venivano sepolti, dopo la loro esecuzione, sotto le celle dove erano stati confinati. Guida di Roma.
Un'altra tradizione indica uno di questi sotterranei come la prigione di Benvenuto Cellini dove si dice che disegnò un Cristo in carboncino che è sotto vetro, ma ad essere sinceri questo disegno non è distinguibile. Senza dubbio, il grande scultore fu imprigionato nel castello e da qui fece la sua fuga, calandosi con una corda fatta con strisce di lenzuolo.
Una scala, sulla destra, conduce dal cortile al:

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Covered Gallery which runs all around the upper part of the building. In this gallery are still visible some little rooms (containing now a collection of coins) which up to a few years ago were still used as prisons for soldiers.
Facing the bridge is the:
Loggia of Pope Julius II with a very fine view over the Tiber and the South part of the city. The loggia was most likely designed by Bramante and is a combination of beauty, elegance, and simplicity. Official Rome Guide, Rome walking city Tours.
A few steps lead up to them:
Pauline Hall the most beautiful room in the castle, built in the time of Pope Paul III and richly decorated with pictures by the pupils of Raphael under the direction of Perin del Vaga. The hall was used as a place of assembly for papal meetings, consistory, tribunal, etc.; it was the scene of the famous trial of Beatrice Cenci.
The figure of a man dressed in black, in the painted door on the right of the entrance, is the lawyer who defended Beatrice Cenci and other members of her family.
Apartment of Paul III ornamented with pictures by Pierin Del Vaga representing mythological subjects: the bedroom of the pope contains several pieces of members of the family.
The apartment of Paul III is ornamented with pictures by Pierin Del Vaga represents mythological subjects; the bedroom of the pope contains pieces of early furniture of the 16th century.
Biblioteca: una grande sala usata dai papi per tale scopo, fino a quando Paolo III fece portare tutti i libri in Vaticano, La biblioteca è ornata da affreschi grotteschi che riproducono favole mitologiche, di Sicciolante, Luzzi, e Rapahel da Montelupo che disegnò anche il bel camino.
Una porta sulla destra dà accesso alla. Guida di Roma.

Castel Sant'Angelo Rome | Exclusive Museum and Mausoleum of Hadrian Official Private Guided Tours
Castel Sant'Angelo Roma | Museo esclusivo e Mausoleo di Adriano Visite guidate private ufficiali

Tesoro o archivio segreto dei papi, che fu conservato nel castello fin dall'epoca di papa Giulio II. Al centro della stanza ci sono tre casseforti (dell'epoca di Giulio II) dove era conservato il tesoro dello stato pontificio, insieme a preziosi utensili della chiesa come calici, ostensori, ecc.
Terrazza - Dalla terrazza si gode un bel panorama, con San Pietro e il Vaticano sulla destra, il passaggio dei papi che unisce la residenza papale al castello, Monte Mario, il monumento del re Vittorio II, il Pantheon, ecc. Sopra di noi si erge la statua di San Michele Arcangelo, che inguaina la sua spada, di Peter Vershaffelt, eretta lì da Benedetto XIV. Vicino all'angelo c'è la "Campana della Misericordia", chiamata così perché veniva suonata solo quando le esecuzioni avevano luogo nel Castello, per avvertire i poveri disgraziati, che erano stati condannati, che era giunta la loro ultima ora.
La grande strada che porta alla Basilica di San Pietro si chiama: Via Della Cociliazione. Via della Riconciliazione così chiamata dall'accordo firmato l'11 febbraioth, 1929 tra il governo italiano e Papa Pio XI. Questa strada fu formata abbattendo i "Borghi", due strade strette e una lunga fila di vecchi edifici che impedivano la visione completa della piazza e della chiesa di San Pietro.
Lungo questa strada sulla destra: Il Palazzo Giraud, costruito da Bramante per il card. Adriano da Corneto; è una ricezione del Palazzo della Cancelleria costruito sullo stesso stile architettonico. Prima della Riforma, era la residenza dell'ambasciatore inglese presso il Papa e ora appartiene al principe Torlonia.

Castel Sant'Angelo Roma a Roma mette in evidenza la Città del Vaticano, Musei Vaticani. Offerte speciali per organizzare visite guidate private ufficiali per singoli, grandi o piccoli gruppi. Una selezione dei migliori tour di Roma e del Vaticano compresi i biglietti skip the line e ingressi esclusivi per entrare nei più importanti musei e gallerie d'arte di Roma. Non esitate a contattarci per prenotare il vostro tour o vacanza a Roma.

Siamo Social su:

it_IT