Palazzo Altemps Roma | Museo Nazionale Romano | Tour privati ​​di Roma

Palazzo Altemps Roma | Museo Nazionale Romano | Roma Private Tours Collezione Boncompagni Ludovisi Roma esclusivi itinerari personalizzati guidati.
Palazzo Altemps Roma | Museo Nazionale Romano | Roma Private Tours Collezione Boncompagni Ludovisi Roma esclusivi itinerari personalizzati guidati.

Palazzo Altemps Roma | Museo Nazionale Romano | Roma Tour Privati ​​Collezione Boncompagni Ludovisi Roma esclusivi itinerari guidati personalizzati.

Palazzo Altemps a Roma ospita la Collezione Boncompagni Ludovisi, una delle più raccolte di sculture antiche in Italia. La collezione fu acquisita nel 1621/1623 per la decorazione della Villa al Quirinale dal celebre cardinale Ludovico Ludovisi. Tra le varie opere esposte, forse una delle più importanti è il Trono Ludovisi, opera originale greca ritrovata nell'Ottocento. La collezione conta 104 sculture oggi esposte a Palazzo Altemps, XV secolo, recentemente restaurato. Nelle splendide sale affrescate sono esposte numerose opere antiche in marmo. Oltre alla collezione Ludovisi, questo museo espone opere appartenenti al Collezioni Altemps, Mattei e Del Drago.

Sicuramente tra le sculture più affascinanti c'è quella del Gallo suicida.
Tra le varie opere esposte, si può ammirare anche la collezione egizia con importanti resti decorativi provenienti dal santuario di Iside e Serapide in Campo Marzio e dal Gianicolo a Roma

Questa collezione, fondato del cardinale Ludovisi nella prima metà del Seicento ad ornare la sua famosa villa, un tempo era il minuscolo Chiostro degli ex Certosini.

Il pavimento musivo, uno dei più grandi esistenti, misura quasi 400 mq, è stato rinvenuto negli scavi del “Castel Porziano”, il parco di caccia del re Vittorio Emanuele III, tra le rovine di un antico stabilimento balneare romano. Rappresenta scene di caccia di l'anfiteatro e soggetti mitologici.

Partendo dalla prima Ala a destra entrando:

Palazzo Altemps Roma | La bella statua femminile è notevole per il panneggio e l'atteggiamento nobile e dignitoso, risalente al periodo arcaico greco, V sec. AVANTI CRISTO.

Come il Dio dell'eloquenza, Mercurio attribuito alla prima maniera di Fidia quando era ancora sotto l'influenza dell'arte di Mirone.

Minerva . è una copia ellenistica di Antiochio della famosa Minerva di Fidia, che ornava il tempio della dea ad Atene. Sul drappo vicino al piede destro c'è il nome del copista.

"Efebus. Un giovane seduto per terra, dovrebbe rappresentare un "Efebo". La statua è molto restaurata.

Venere. Una delle tante copie della Venere di Cnido a grandezza naturale.

Palazzo Altemps Roma | La Gallia. Un gruppo colossale rappresenta un condottiero conquistato dei Galli, che sostiene con il braccio sinistro la moglie morta, che ha appena ucciso, mentre si pugnala con la mano destra, invece di arrendersi al vincitore. Il gruppo è un bel pezzo di qualità ellenistica. Si tratta di una copia dal famoso bronzo originale alla Gallia morente del Capitoline museum. Lo eresse Attalo, re di Pergamo nel Tempio di Atena Polia in questa città e nell'Acropoli di Atene nel 250 a.C., per commemorare le vittorie ottenute sui Galati quando invasero l'Asia. L'originale era opera di quattro artisti della scuola di Pergamo: Antigonos, Phyromacos, Epigonos e Stratonikos. Anche se l'erroneo restauro lo ha rovinato, è maestoso e degno di nota per la bella resa dell'espressione determinata e feroce sul volto del barbaro.

Nel prossimo gabinetto, a destra, c'è:

Nascita di Venere. Il trono marmoreo è una delle maggiori opere della prima arte greca, probabilmente utilizzato come piedistallo per una statua e raffigurante la nascita di Venere, delicato pezzo di qualità del V sec. AVANTI CRISTO. Questa graziosa opera in marmo pentelico presenta ai lati due rilievi, uno raffigurante una sacerdotessa nell'atto di offrire incenso, l'altro figura di una fanciulla che suona il doppio flauto.

Il trono è un delicato e raro esemplare dell'arte greca arcaica sviluppata, come dimostra l'inesperienza negli occhi rappresentati dritti nei volti di profilo.

Il fomuos Ludovisi GiunoneTesta colossale di dea, calma, solenne e dignitosa, originale greco arcaico dell'inizio del V secolo a.C. Sebbene generalmente conosciuta con il nome di Giunone, le opinioni variano molto sul soggetto che la statua doveva rappresentare.

Marte. Il celebre Ludovisi Mars, singolare e peculiare rappresentazione del Dio della Guerra. La posa malinconica, sognante e riflessiva del giovane Marte si spiega con la presenza di Cupido, che denota che il Dio della Guerra rischia di subire l'influenza del piccolo Dio dell'Amore. Rievoca l'arte di Lisippo. Il più importante il gruppo del 3° Stormo è: Oreste ed Elettra incontrandosi sulla tomba del padre;

Palazzo Altemps Roma  | I capelli di Elettra sono tagliati corti in segno di lutto per la morte di suo padre durante la stele funeraria. Presso la gamba di Oreste indica la tomba del padre. Elettra è rappresentata mentre esorta il fratello a vendicare l'omicidio del padre assassinando la madre, Clitennestra. Il gruppo è opera di Menelao, artista del I secolo a.C. La firma completa è visibile nel supporto: ufficiale Guida di Roma, Tour della città di Roma.

Museo Nazionale Romano | Grande Sarcofago. Estamos representando una escena de batalla entre Romani e barbari. In alto al centro c'è il leader di i romani, molto probabilmente un ritratto di alcuni generale romano. Uscendo dalla collezione Ludovisi, una porta in fondo a un Vestibolo ci fa entrare nel:

Chiostro grande è uno dei disegni più puri di Roma. È ornato da centinaia di bellissime colonne, è un gioiello dell'architettura, ed è attribuito a Miguel Angel, che si è trasformato una grande parte delle Terme di Diocleziano in un convento certosino. Il giardino al centro è bellissimo con bellissimi cipressi, che si dice siano stati piantati da Michelangelo. Nei portici sono raccolti e conservati frammenti di statue, piedistalli, sarcofagi, ecc. Che, soprattutto nel nord-ovest, sono molto ben tenuti e danno un'idea della vita del monaco.

In queste celle i monaci potevano vivere da soli una vita di pensionamento nel più stretto isolamento dal mondo esterno, ognuno di loro ha un piccolo giardino e una loggia. (Guida turistica di Roma).

In la seconda Ala del Chiostro grande, vediamo il Coperchio di un rarissimo sarcofago di una coppia di sposi, divisi dalla religione ma uniti dall'amore. Il marito, che doveva essere un seguace di Cristo, fu cremato, e sua moglie, una pagana. Le sue ceneri sono conservate nell'urna all'interno del sarcofago del marito: ufficiale Guida di Roma, Tour della città di Roma. Tour privati ​​di Roma

In fondo a quest'Ala, un grande mosaico rappresenta il culto degli animali sacri al Nilo.

Museo Nazionale Romano | Palazzo Altemps Roma | Nelle vicinanze (all'inizio della terza Ala) il: Ludi seculares. Questa iscrizione, finemente e magnificamente tagliata, ha un grande interesse storico in quanto ricorda i famosi “Ludi Suculares” celebrati sotto il regno di Augusto nel 17 a.C. e delle “Carmen Seculares” appena scritte da Orazio e cantate da ragazzi e ragazze di famiglie patrizie. Tour e visite guidate di Roma. Tour privati ​​di Roma

Siamo Social su:

it_IT