Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro | Tomba di San Pietro - Tour Privati Città del Vaticano

Vatican Grottoes in St. Peter's Basilica | Tomb of St. Peter - Vatican City Private Tours
Vatican Grottoes in St. Peter's Basilica
Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro

Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro | Tomba di San Pietro - Tour Privati Città del Vaticano

Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro | Tomba di San Pietro - Città del Vaticano Tour personalizzati. Visite guidate ufficiali a Roma e Musei Vaticani

Scavi archeologici nella Città del Vaticano Roma
Inizialmente, i resti del santo furono collocati in una tomba scavata nel terreno sulla collina del Vaticano, vicino al luogo del suo martirio nei giardini del circo di Nerone, dove l'imperatore organizzava le condanne a morte e le torture dei cristiani. Inizialmente, la tomba era segnata da una semplice lapide, un'edicola votiva, chiamata il Trofeo di Gaio. Sotto l'imperatore Costantino, furono apportate alcune modifiche costruendo importanti strutture in marmo porfirico, e successivamente, nel 320 d.C. fu costruita la prima e imponente basilica di San Pietro. Il luogo di sepoltura dell'apostolo e i suoi preziosi resti erano perfettamente coincidenti sotto l'altare principale.

Grotte Vaticane in Basilica di San Pietro | Nel corso dei secoli, la tomba di San Pietro è stata costantemente modificata e abbellita sovrapponendo diverse strutture. Solo a metà del 1900, durante gli scavi sotto l'altare maggiore dell'attuale Basilica di San Pietro, è stato possibile scoprire il punto esatto di sepoltura e i resti della prima e originale edicola votiva. Le varie sovrapposizioni sono attribuite a Costantino, Gregorio Magno e Callisto II. L'ultimo è l'altare, costruito per volontà di Papa Clemente VIII, che oggi possiamo ammirare sotto la Cupola disegnata da Michelangelo nel 1594 nella Basilica ricostruita per volontà di Papa Giulio II. La cosa più interessante è il fatto che dopo tutti questi secoli e le vicissitudini e sconvolgimenti architettonici e strutturali, la tomba è sempre rimasta al centro della Basilica a rappresentare il fulcro primitivo del cristianesimo e della chiesa cattolica.

Vatican Grottoes in St. Peter's Basilica
Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro

Gli scavi iniziarono nel 1939 dopo il crollo accidentale di una parte del pavimento della grotta che rivelò l'esistenza di antiche strutture funerarie romane. Dalle informazioni che Papa Pio XII ebbe grazie ad un antico documento conservato in Vaticano, il Libro dei Papi, c'era una descrizione dettagliata del luogo della sepoltura di San Pietro, così continuò gli scavi che portarono alla luce molte tombe pagane finemente decorate e perfettamente conservate e sotto i vari altari, fu trovato anche un muro dipinto di rosso sul quale si trova la prima edicola votiva eretta sulla tomba dell'apostolo Pietro chiamata il Trofeo di Gaio.

 

Vatican Grottoes in St. Peter's Basilica
Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro

Basilica di San Pietro e le Grotte Vaticane
Le Grotte Vaticane nella Basilica di San Pietro | Le Grotte Vaticane si trovano solo sotto la navata centrale della basilica, appena sotto il baldacchino del Bernini, tra la basilica attuale e quella di Costantino. Tra le tombe di molti Papi, Re e personaggi illustri ci sono diversi sarcofagi paleocristiani e molti elementi architettonici appartenenti alla prima basilica costantiniana. Si possono raggiungere prendendo una scala situata proprio dietro il pilastro di San Longino. Le Grotte Vaticane hanno una struttura semicircolare con al centro la preziosa cappella di San Pietro, costruita esattamente sopra l'antica tomba dell'apostolo. Nel corso dei secoli sono stati scavati e aggiunti corridoi radiali che si collegano alle quattro cappelle scavate nei pilastri della cupola michelangiolesca (Pilone di Santa Veronica, Pilone Sant'Elena, Pilone San Longino, e Pilone Sant'Andrea), oltre ad altre 5 cappelle. Papa Paolo V fece creare e scavare un'ulteriore sezione delle Grotte costituita da tre navate con volte ribassate su possenti pilastri, che si estendono sotto la navata mediana. In questi ambienti furono allocati molti monumenti sepolcrali appartenenti alla prima basilica: sculture, altari in marmo prezioso, affreschi e mosaici. Ulteriori e importanti scavi furono eseguiti anche da papa Pio XI (1940-57), ottenendo un nuovo ingresso e l'aggiunta di 10 nuove sale destinate ad ospitare opere d'arte originariamente esposte nel Museo di Petriano e altre rinvenute in scavi recenti. Durante questi ultimi fu portata alla luce la pianta originale della prima basilica costantiniana, confermando che questa era stata costruita sulla terra vergine di una necropoli pagana e non sulle rovine del Circo di Caligola e Nerone,

Dietro la ringhiera centrale, di bronzo dorato, c'è una piccola nicchia, che si suppone essere l'unica parte rimasta dell'antico oratorio di Sant'Anacleto di cui abbiamo già parlato; sul pavimento, c'è una croce che segna la tomba dell'Apostolo. Su ogni lato della nicchia ci sono i ritratti a mosaico di San Pietro e San Paolo, secondo il disegno di Michelangelo. Il ritratto a mosaico di Cristo è molto antico e si dice che risalga al IV secolo.

Città del Vaticano tour privato o di gruppo ingresso speciale!!!

Monumenti di Roma mette in evidenza la Città del Vaticano, Musei Vaticani. Offerte speciali per organizzare visite guidate private ufficiali per singoli, grandi o piccoli gruppi. Una selezione dei migliori tour di Roma e del Vaticano compresi i biglietti skip the line e ingressi esclusivi per entrare nei più importanti musei e gallerie d'arte di Roma. Non esitate a contattarci per prenotare il vostro tour o vacanza a Roma.

Siamo Social su:

it_IT